QUALI SONO I SINTOMI DELL’ASMA

I sintomi dell’asma possono variare da persona a persona a seconda della gravità della condizione. In alcune persone gli episodi sono lievi e di breve durata e si manifestano con respiro affannoso. Nei casi più gravi possono presentarsi tosse e sibili. A volte l’attacco d’asma insorge improvvisamente, altre in maniera graduale e può durare da pochi minuti a diversi giorni.

Asma

Gli attacchi d’asma sono più frequenti nelle prime ore del giorno, quando scompaiono gli effetti dei farmaci protettivi e l’organismo ha difficoltà a prevenire il restringimento delle vie respiratorie. Durante le crisi di asma la difficoltà a respirare può generare una sensazione di profonda ansia, mentre aumentano la sudorazione e la frequenza cardiaca.

Quando la mancanza di ossigeno diventa marcata, le persone asmatiche possono presentare confusione, sonnolenza, fino al colorito bluastro della cute: in questi casi è necessario un trattamento d’urgenza.

La forma più grave di asma è definita stato di male asmatico. In questi casi l’ossigeno che arriva agli organi è insufficiente, la pressione arteriosa raggiunge livelli molto bassi e si accumula anidride carbonica nel sangue (che compromette la funzionalità degli organi). Lo stato di male asmatico richiede il ricovero in ospedale e l’intervento con ventilazione artificiale e dosi di farmaci superiori alla norma.