CLINICA E SINTOMI

L'OA è una delle cause principali di disabilità negli adulti più anziani, che colpisce circa il 10% degli uomini e il 18% delle donne di età superiore ai sessanta anni. L'aumento universale dell'aspettativa di vita rende l'OA una delle cause più importanti di disabilità.

La patologia coinvolge principalmente ginocchia, anche, colonna cervicale, colonna lombosacrale e caviglia. Sono spesso coinvolte anche le articolazioni interfalangee e carpometacarpali.

I sintomi includono dolore con sviluppo graduale (che è aggravato o innescato da attività), rigidità al risveglio e dopo inattività, e gonfiore articolare. Anche se non ancora completamente chiarita, l'eziologia è considerata multifattoriale, e conprende componenti genetiche, costituzionali e ambientali.

La diagnosi di OA avviene attraverso i raggi X standard delle articolazioni interessate che generalmente rivelano: osteofitosi marginale, restringimento dello spazio articolare, aumento della densità dell'osso subcondrale, formazione di cisti subcondrali, e rimodellamento osseo.